Info

Perché DPE

In un contesto in cui la competitività si fa sempre più agguerrita in termini di costi, penso che poter partecipare ad un’evento fieristico che si focalizza sul made in europe sia importantissimo per un’azienda che da più di 40 anni opera nel settore della power generation e nel quale ha da sempre lasciato un segno.

Ancora oggi il made in Italy, in particolare, associato ad una forte competenza tecnica,  è un valore aggiunto che va preservato e  utilizzato nella vendita in molti paesi dove la qualità rappresenta il criterio di scelta di un fornitore e quindi del prodotto che lo stesso può offrire. Mi sono ritrovata in linea con il pensiero di molti altri imprenditori che come me lottano per quei valori che stanno alla base della storicità di un’azienda  e che sono consapevoli del fatto che sia molto importante poter lavorare e sviluppare mercati che ancora oggi riconoscono nel prodotto italiano questi stessi valori.

Dpe rappresenta un nuovo inizio di qualcosa che potrebbe in futuro crescere e acquisire importanza al pari di altri eventi fieristici riconosciuti a livello internazionale, per cui mi aspetto che Italian Exhibition Group svolga un eccellente lavoro nel curare e ascoltare la voce di chi fin da subito ha creduto nel progetto.


Laura Curioni, C.E.O S.I.C.E.S. S.R.L

“L’ evento perfetto in Italia per le aziende che investono nell’energia”

Finalmente in Italia l’evento per le aziende che investono nel settore dell’energia! Da anni crediamo fermamente nell’innovazione tecnologica per realizzare le soluzioni del futuro. Partecipare a DPE è l’occasione perfetta per mostrare al pubblico i risultati che abbiamo raggiunto.

           
   Enrico Soga, CEO SINCRO Soga Energy Team

 

"Il DPE nasce dall'iniziativa di un gruppo nutrito di imprenditori del settore, con il supporto di Italian Exhibion Group.
Il vuoto lasciato dall'interruzione di Intel di Milano, nei primi anni del 2000, riempito solo parzialmente da altri eventi, è stato molto penalizzante per gli operatori europei ed italiani. Negli anni, la comunità imprenditoriale italiana del settore della continuità elettrica distribuita è stata presente in diverse manifestazioni, ma non è mai più riuscita a dotarsi di una visibilità unitaria, perché diluita fra stand di produttori spesso improvvisati e distanti dal concetto di filiera completa e professionale, come quella italiana.
Il DPE è indubbiamente un'ottima opportunità per riportare l'interesse sul settore, italiano ed europeo, meccanico, elettromeccanico ed elettronico legato alla produzione distribuita di energia elettrica, riavvicinando potenziali clienti al paese di origine di produzione. Mi auguro che le aziende del comparto facciano ancora di più squadra e che destinino budget e risorse alla crescita di DPE. Di contro, l'organizzazione, per far radicare la manifestazione nel terreno fertile dell'attuale consenso ricevuto dalle aziende, dovrà pianificare il calendario delle prossime manifestazioni tenendo conto degli impegni già assunti da molti (MEE, Bauma ed Eima), semmai immaginando edizioni biennali per contenere i costi di partecipazione."

 
Dr. Marco Monsurrò PhD, Amministratore Delegato / CEO Coelmo Spa
 

 

 

“L’industria della power generation ha sempre visto l’area mediterranea tutta - e l’Italia in particolare - come protagonista di rilievo nel mercato globale. La filiera italiana, dai componenti alle installazioni chiavi in mano, si distingue per competitività, prodotti e passione. Valori che debbono essere condivisi, per riuscire a colmare l’ultimo chilometro sul metro della competizione globale. Eventi che ci permettano di fare rete, di condividere applicazioni ed idee, debbono essere incentivati e sostenuti, per un fronte comune necessario nell’attuale situazione di mercato. Il made in Europe va protetto non in quanto tale, ma poiché deve portare un valore aggiunto non immediatamente raggiungibile da chi compete esclusivamente sulla base del puro costo industriale.
DPE 2019 è un'iniziativa che incontra questa necessità, quella di fare squadra e di poter portare in una vetrina internazionale le migliori intelligenze, prodotti e servizi che l’industria Europea è in grado di mettere in campo. L’ evento che non a caso si tiene in corrispondenza con Key Energy, vuole differenziarsi sui temi dell’innovazione e del networking. L’organizzazione snella e l’opportunità rappresentata dalla circolazione delle idee per gli interventi che ci saranno, creano il contesto in cui inquadrare il campo; competitività delle nostre aziende sfiderà il mercato in trasformazione. Per questo motivo Meccalte ha scelto di essere presente, sin dalla prima edizione”.

           
  Mario R. Carraro PhD, Managing Director Mecc Alte